HOME  

 

Foto

 

 

 

 

 

 

 

 

 "2 MARZO 2008: LE FAMIGLIE TORNANO IN PIAZZA "

 

Le famiglie sono tornate in piazza! Domenica 2 marzo ha preso il via la fase finale della petizione “Per un fisco a misura di famiglia” che porterà, il prossimo 15 maggio, giornata internazionale della famiglia. milioni di firme nelle mani del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.
La manifestazione è stata organizzata dal Forum delle Associazioni Famigliari e dalle stesse associazioni che lo compongono (una cinquantina). Quello di domenica è stato un evento nazionale, esso infatti si è svolto in oltre 1300 piazze italiane in cui le famiglie hanno potuto sottoscrivere la petizione ed incontrare politici ed Istituzioni. Le principali piazze sono state Roma, Milano, Napoli , Assisi, Parma e Verona dove maggiore è stato il coinvolgimento delle Istituzioni e la partecipazione della gente, con la presenza di testimonial del mondo dello spettacolo, dello sport, della cultura. L'Afi Angri - S.Antonio Abate, che già da settimane è impegnata nella raccolta firme, ha partecipato alla manifestazione organizzata fa Forum Regionale delle Associazioni Familiari della Campania , presso Piazza del Gesù Nuovo, nel centro storico di Napoli.

Con questa petizione le famiglie italiane Chiedono che venga modificato il sistema di tassazione vigente in Italia in modo da riconoscere alla famiglia con figli una no tax area che corrisponde indicativamente al costo medio di mantenimento dei figli quantificabile da fonti istat/sole24 ore in circa 7mila euro l'anno per figlio. Si Chiede che questa cifra venga dedotta dal reddito imponibile, lasciando poi il calcolo della tassazione sul rimanente importo, fermo restando l'attuale sistema basato sugli scaglioni di reddito. Tutto ciò darebbe sicuramente nuovo impulso soprattutto ai giovani che intendono metter su famiglia e contestualmente la famiglia otterrebbe un riconoscimento importante, non solo dal punto di vista economico, ma le verrebbe riconsegnato quel ruolo di soggetto sociale che a pieno titolo le spetta finendola cosi di essere oggetto solo di politiche assistenziali (vedi bonus bebè o similari). Crescere ed educare i propri figli è, per la famiglia, oltre che un obbligo morale e naturale anche un diritto - dovere costituzionale ; per questo la grande questione fiscale oggi in Italia è il sistema di tassazione delle famiglie. Un fisco ingiusto significa famiglie povere, famiglie che non ce la fanno, figli che non nascono. Un Paese che non si rinnova. Le famiglie sono fortemente penalizzate , perché non si tiene veramente conto dei carichi familiari; andrebbe pertanto introdotto un sistema fiscale basato non solo sull'equità verticale (chi più ha più paga), ma anche sull'equità orizzontale per cui, a parità di reddito, chi ha figli da mantenere non deve pagare, in pratica, le stesse tasse di chi non ne ha. Il reddito imponibile andrebbe calcolato non solo in base al reddito percepito, ma anche in base al numero dei componenti della famiglia .

(vedi foto)


 

Meno tasse per chi ha figli

 

Associazione delle Famiglie Confederazione Italiana

Forum delle Associazioni Familiari

Comune Sant'Antonio Abate